il palazzo  

Palazzo Arrivabene B&B
La bellezza e la quiete rendono questa casa ideale per indimenticabili soggiorni e l’ubicazione nel centro storico offre l’opportunità di uscire per una rilassante passeggiata nei vicoli e nelle piazze, o per più impegnative escursioni culturali o gastronomiche. Sarà comunque un piacere, tornando a casa, ritrovare il fascino e l’atmosfera della città antica.

Ubicazione
Nel pieno centro cittadino, facente parte del Palazzo Arrivabene, questa antica dimora è riportata nel Catasto Teresiano, definita come “Casa e Corte con giardino annesso”, intestato ai fratelli Arrivabene, che la costruirono alla fine del XV ° secolo.

Descrizione storica e artistica
Il palazzo presenta una facciata arricchita da una pregevole balconata tardo seicentesca con balaustra in marmo ed eleganti colonnine su cui poggiano due putti; a destra è lo stemma della famiglia Arrivabene, a forma di scudo con l’iniziale centrale a rilievo.
All’interno uno scalone seicentesco in marmo rosa consente l’accesso a tre saloni particolarmente significativi, vale a dire al salone centrale di rappresentanza, con un soffitto a volta attribuito al pittore Ludovico Dorigny (1654-1742).
Nella parete di sinistra è inserito un camino di marmo giallo a cornici modanate, sovrastato da una caminiera seicentesca in stucco riportante una scena in bassorilievo, conclusa da una coppia di putti in atto di sorreggere una corona

marchionale. Sulla parete frontale si apre una finestra ad arco gotico che si affaccia nella sala successiva, ambiente con soffitto a volta decorato dal pittore mantovano Giuseppe Bazzani, (1690-1769). Anche in questo ambiente, nella parete di sinistra, è stato inserito un camino in marmo rosso di Verona con sovrastante caminiera.
Nella terza sala un altro dipinto del Bazzani decora il soffitto. A seguito di un bombardamento avvenuto nella seconda guerra mondiale, gran parte di esso è andata perduta. Nella parete di destra si nota un camino in marmo bianco e rosa con intarsi verdi e relativa caminiera.

Rassegna stampa

The Guardian - scarica pdf
Crea Traveler - scarica pdf
Dove - scarica pdf
Gazzetta di Berna - scarica pdf